fbpx
articolo tostatura

Nocciole: 5 regole per fare una tostatura perfetta a casa

Posted on:


Le nocciole sono i frutti del Nocciolo un albero coltivato fin dai tempi antichi. L’Italia è considerata il primo produttore  in Europa  per quantità ma sopratutto per qualità del prodotto e  per la biodiversita. Infatti  esistono molte varietà di nocciole in tante regioni italiane di seguito alcuni nomi: tonda gentile, trilobata, tonda di Giffoni, tonda gentile romana, mortarella, tonda bianca ,  tonda rossa, camponica, san giovanni, tonda di calabria, minnullara, ghirara, nostrana, rosa, nocchione, tapparona, dall’orto ecc.

Raccomando sempre di  acquistare  nocciole italiane.
Dove?
Nella media e grande distribuzione leggendo  sempre in retro- etichetta ORIGINE e ANNATA di raccolta.
Oppure comprare quelle a marchio Giffoni e Piemonte IGP e Romana DOP .
Molto meglio acquistarle facendo scorta  anche online o in modo tradizionale  nei mercati di rionali o di prodotti a km zero ma  direttamente dal produttore per avere assicurata freschezza,  origine e qualità del prodotto. 

Come tostare le nocciole ?
I
mpara l’ arte della tostatura a casa.  

La tostatura è un processo che aiuta la frutta secca a sprigionare al meglio gli aromi.
Ci sono Maestri tostatori  e macchine professionali che si occupano di questo  e non è un arte improvvisata!
In commercio sono reperibili già tostate, ma potete  procedere con la tostatura anche in casa  seguendo queste 5 regole.

🙁 NO Non usate  la  padella antiaderente  non riuscirete a fare una tostaura uniforme dovrebbe durare 5 minuti  la cottura per dorare la nocciola. Ma se non siete pratici causerete bruciature e ferite sulla superficie che  non fanno bene alla salute (cancerogene)

😀 SI  Tutto quello di cui avete bisogno è un forno tradizionale


1)
disponete le nocciole sgusciate su una teglia ricoperta da carta da forno – facendo attenzione che non si sovrappongano – e mettetele in forno preriscaldato a 160°per
10 /15 minuti, avendo cura di rigirarle  almeno 2 o 3 volte per ottenere  una tostatura uniforme .

2) Vi accorgente che sono pronte quando vedrete che la pellicina esterna marrone ( perisperma )  si sta staccando.
Non tutte le nocciole si pelano post tostatura allo stesso modo. Quindi se vedete che la pellicina non  si stacca,  siete di fronte ad una nocciola con un grado di pelabilià piu basso non fate sostare in forno oltre il tempo consigliato altrimenti brucereste le nocciole. (Bastano 2 -3 minuti in  più per fare danni o passare da una tostarura light a media , da strong a bruciato).

3) Appena pronte mettele in canovaccio di  stoffa e smuovete un pò per togliere i residui di pellicina e far diminuire la temperatura di cottura .

4) Poi prendete un setaccio metteteci sotto una teglia,  se non lo avete puo andare ben una scolapasta grande, e roteate delicatamente ( evitare danni sulla superficie della nocciola )  per far passare i residui delle pellicine sul fondo.

5) Sono da mangiare in tempi brevi e non lasciatele in una ciotola al contatto con l’ aria.  Se volete conservare al meglio le vostre nocciole, aspettate che si raffreddino e  conservatele sottovuoto al buio e al fresco per mantenere inalterato il sapore,  la croccantezza e la freschezza del prodotto.


B) per una sana colazione dolce,  ricca di energia e gusto

C) per un aperitivo sfizioso (al posto delle anonime  e stantie arachidi)  abbinate ad vino del vostro territorio o ad una birra artigianale

➡ E tu di che nocciola sei? 
#vivinocciolaexperience #nocciolaitalianashop


Irma Brizi

Assaggiatore esperto di nocciola
e di trasformazione del prodotto.   

 

 

 

 

 

Grazie per aver letto se ti è piaciuto condividi 

 

 

 

Share:

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X